A Fiumicino un giovedì nero: cancellati 213 voli dell’Alitalia

Saranno 213, su un totale di 356 previsti sull’intera rete, i voli Alitalia, tra arrivi e partenze, che si prevede saranno soppressi oggi all’aeroporto di Fiumicino a causa dello sciopero di 24 ore degli assistenti di volo della compagnia aderenti a Filt-Cgil, Fit- Cisl, Uilt, Ugl-Ta, Anpav, Avia e Sdl Ta. Lo sciopero coinvolgerà circa 30mila passeggeri, secondo i calcoli della compagnia. Nell’elenco dei collegamenti soppressi pubblicato lo scorso 27 aprile sul sito ufficiale dell’Alitalia (www.alitalia.it), che prevede ripercussioni anche per domani a causa dell’agitazione di hostess e steward, risultano cancellati oggi al Leonardo da Vinci 106 voli in arrivo (71 nazionali e 35 internazionali) e 107 in partenza (75 nazionali e 32 internazionali).
«Le eventuali cancellazioni preventive derivanti da uno sciopero si effettuano soltanto dopo aver esaurito ogni possibile tentativo di mediazione e risoluzione della vertenza. Questo - sottolinea in un comunicato la Segreteria nazionale Sdl intercategoriale trasporto aereo - non è accaduto e ciò dimostra che la dirigenza Alitalia non vuole trattare, non ha tentato una mediazione, ha partecipato a una trattativa con l’intento di non trovare alcuna soluzione, ha deciso preventivamente di lasciare i passeggeri a terra».