Fiumicino hub, per Malpensa voli business e low cost

L'intesa sancisce il ridimensionamento della presenza di Air France-Alitalia nello scalo milanese: sarà un gateway che punta al traffico business e al low cost

Roma - Il traffico aereo di Alitalia su Malpensa verrà ripianificato con un’attenzione particolare per i voli business e quelli low cost. È quanto si sottolinea nel comunicato stampa della compagnia di bandiera italiana che dà il via libera all’offerta Air France-Klm. Il piano prende dunque in considerazione l’aeroporto di Milano «come importante gateway, con attività ’punto-puntò da e verso destinazioni internazionali ed intercontinentali».

L’obiettivo è quello di recuperare quote di mercato attraverso «un maggiore presidio delle necessità del traffico business che, su particolari destinazioni internazionali ed intercontinentali, richiede partenze nella prima parte della mattina e voli di ritorno nel tardo pomeriggio; un’ulteriore crescita con il supporto dell’alleanza Sky Team; lo sviluppo dell’attività low-cost di Volare, come fatto da Transavia ad Amsterdam, Rotterdam e recentemente, in Francia, ad Orly».

Roma: hub intercontinentale L’aeroporto di Roma è nel piano di offerta per Alitalia uno dei tre hub intercontinentali, insieme a Parigi ed Amsterdam, sui quali «poggia il disegno di rete integrato delle tre compagnie». È quanto evidenzia la compagnia di bandiera italiana nel comunicato che dà il via libera all’offerta del gruppo Air France-Klm. Il piano - si precisa «sarà strutturato su flussi di traffico coerenti con le dimensioni rispettive degli hub». L’hub «di riferimento» italiano sarà dunque Fiumicino, «centrale rispetto al mercato italiano e bacino naturale di traffico per sfruttare al massimo le caratteristiche di Roma». È prevista dunque «un’adeguata copertura dei mercati attraverso un’offerta di destinazioni internazionali e intercontinentali, economicamente e finanziariamente sostenibile, al servizio della clientela italiana ed estera. La scelta di Roma Fiumicino come hub è coerente - si sottolinea - con le caratteristiche dei significativi flussi di domanda per la destinazione Roma, domanda che può essere servita più efficientemente con un network basato su un singolo hub sul quale concentrare una consistente offerta di voli verso le principali destinazioni di breve/medio raggio».