Fiumicino, muore un 16ennecolpito da pugno alla testaAveva negato una sigaretta

Una lita scoppiata per il più futile dei motivi, una sigaretta negata sarebbe stata alla base della rissa in cui ha perso la vita un ragazzo di 16 anni. Fermato dalla polizia un suo coetaneo

Una lita scoppiata per colpa di una sigaretta. Sarebbe questa la causa scatenante di una rissa esplosa tra alcuni ragazzi in un centro commerciale di Fiumicino che ha portato alla morte di un sedicenne. Una sigaretta negata e il ragazzo, secondo la prima ricostruzione, sarebeb stato colpito alla base del cranio da un pugno di un suo coetaneo. Un pugno letale che avrebbe provocato la morte del ragazzo. Pochi minuti dopo un minorenne è stato portato al commissariato di Fiumicino come unico indiziato dell'omicidio.