Flachi aspetta gli esami ma la Samp ferma Bellucci

È atteso domani l’esito delle controanalisi sul n° 10 Intanto la società blucerchiata ha bloccato in anticipo il nuovo attaccante per la prossima stagione

Sarebbe dovuta essere una tranquilla settimana di sosta, in attesa del match che vedrà impegnata la Sampdoria contro il Chievo tra quattordici giorni. Eppure Walter Novellino non ha nemmeno il tempo di godersi la buona prestazione della squadra contro il Palermo o la convocazione in Nazionale di Fabio Quagliarella. Domani infatti arriverà l'esito delle controanalisi di Francesco Flachi, trovato, il 21 febbraio, positivo ad una metabolita della cocaina. Da questo risultato dipenderà, ovviamente, il futuro della compagine blucerchiata, che, senza il numero dieci, non sa più vincere. Il club di Corte Lambruschini ha già bloccato, in caso di un esito nuovamente positivo delle analisi che porterebbe ad un'eventuale squalifica, il nuovo bomber per la prossima stagione: Claudio Bellucci. Per l'attaccante, classe 1975, sarebbe un ritorno a Genova, visto che la sua carriera di calciatore iniziò proprio in blucerchiato nel 1992. Dopo due anni fu ceduto in prestito al Fiorenzuola, Poi tornò alla Samp per altre due stagioni fino al definitivo passaggio al Venezia. Poi l'attaccante si è fermato a Napoli per quattro stagioni e a Bologna per cinque anni. Qui Bellucci sta trascinando la squadra rossoblu verso la serie A con 13 gol all'attivo (la scorsa stagione ne segnò 10).
Il giocatore è in scadenza di contratto con la società romagnola e la firma continua ad essere rimandata, così si è inserita proprio la Samp che ha offerto al giocatore un triennale, mentre Bellucci sarebbe ben contento di tornare a Genova.
Per quanto riguarda invece il campionato attuale, oltre all'assenza del fantasista, continua a pesare anche il forfait di Sergio Volpi, anche se in questo caso Novellino contro i rosanero ha avuto il merito di cambiare modulo e schemi, proponendo un 4-5-1, con Bonazzoli unica punta e Quagliarella sulla corsia di destra, prima almeno dell'espulsione di Giulio Falcone. Altro problema da risolvere l'assenza del centrale che tra due domeniche contro il Chievo sarà sostituito da Sala.
Capitolo Quagliarella. Il giocatore è partito per raggiungere il ritiro della Nazionale azzurra per la partita Italia-Scozia, valida per le qualificazioni agli Europei 2008 e in programma a Bari il prossimo 28 marzo. In realtà per tutti i giocatori chiamati a Coverciano si tratta solo di una pre convocazione, visto che Donadoni ha diramato una lista allargata a 25 azzurri per la prima parte della preparazione, da oggi a venerdì, al termine della quale restringerà il gruppo a 20-22 giocatori. Due azzurri infatti torneranno a casa e il rischio è che tra questi possa esserci almeno un attaccante, anche perché la lista dei bomber è piuttosto lunga: oltre al sampdoriano sono stati chiamati infatti anche Rocchi (Lazio), Toni (Fiorentina), Gilardino (Milan), Del Piero (Juventus), Di Natale (Udinese). E un altro baby va in Nazionale, anche se questa volta si tratta dell'Under 20 americana: giovedì infatti partirà il giovane attaccante Ferrari.