Flash! Le sfilate invernali celebrano la fotografia

Anna Maria Greco

Foto che fanno di un abito una poesia, foto che creano una diva. AltaRoma dedica la sua edizione invernale ai flash che esaltano la moda e lanciano un tipo di donna. Sarà tutto un susseguirsi di sfilate, performance, feste, premiazioni e mostre fotografiche tra il 26 gennaio e il 1° febbraio, quando il presidente di Confindustria Luca Cordero di Montezemolo riceverà quaranta giovani stilisti, guidati dal presidente di AltaRoma, Stefano Dominella. Nella sede della Confindustria ci saranno Beatrice Trussardi e Diego Dolcini, Ettore Bilotta e Laura Pieralisi, Patrizia Pieroni e Susanna Liso, Alessandro Consiglio e Marco Coretti. Quest’ultimo sta preparando per domenica 29 mattina, all’Auditorium, una sfilata in grande stile, che preparerà il lancio il 7 febbraio a Milano del suo prêt-à-porter. Sfilerà la ventiquattrenne principessa polacca Monika Bialkowska e tutto inizierà con la proiezione delle immagini realizzate per i modelli di Coretti da grandi fotografi come Mario Testino, Gian Paolo Barbieri, Michel Comte, Alberta Tiburzi, Angelo Frontoni. Foto che hanno l’ambizione di creare opere uniche, resistenti al tempo, come gli abiti d’alta moda. Come i 20 sofisticati vestiti da sera in chiffon, georgette e duchesse, in tonalità-polvere, colori-pastello o acidi, con gonne-tulip anni ’50 e mini-kimono in seta o pelliccia. Ai piedi, sandali a stiletto con tacchi in vinile e catene di pelliccia attorno alla caviglia. Alle orecchie, pendenti effetto-specchio in vetro molato.
La kermesse partirà giovedì 26, con l’apertura all’Auditorium della mostra sulla «Principessa della moda», Irene Galitzine, da parte del presidente della Provincia, Enrico Gasbarra. Venerdì all’hotel Hassler ci sarà il raffinato palestinese Jamal Taslaq e la sera Bilotta presenterà la sua collezione nella caserma della Guardia di Finanza Sante Laria, per la prima volta aperta alla moda in nome della lotta delle Fiamme Gialle alla contraffazione del made in Italy. Sabato 28 il maestro Fausto Sarli darà il via alle sfilate del calendario di AltaRoma, Roberta di Camerino riceverà un premio alla carriera e l’ospite straniero più atteso, Custo Barcelona, presenterà la sua collezione. Prima del «Flash party» allo Spazio Etoile di piazza in Lucina, ci sarà anche una serata in stile hollywoodiano per l’inaugurazione del nuovo atelier di Grimaldi e Giardina, a Palazzo Besso in Largo di Torre Argentina. Domenica, Gattinoni fodererà la sala Sinopoli dell’Auditorium di 10 mila metri di tulle candido per la sua «Festa nuziale» e la sfilata di moda infantile «Kids for Kids» attirerà l’attenzione sui piccoli dell’Etiopia e le adozioni a distanza. Moda e charity, con un reportage-video e 100 piccoli modelli di tutte le etnie, vestiti da griffe come Le Casali, Baby Dior, La Perla, Miss Grant, Moschino Jr, Biagiotti Dolls. Nei giorni successivi sfileranno, tra gli altri, Raffaella Curiel, Lorenzo Riva, Renato Balestra,Marella Ferrera, Camillo Bona, Odicini, Tony Ward, Silvio Betterelli, i greci Kotentos e la coppia MI-RO. Allo Zodiaco è ispirata la collezione che Patrizia Pieroni manderà in passerella lunedì 30, convinta che un abito delle stelle può far sentire una donna più seducente. Francesca Ferracini, 17 anni, sorella della figlia di Mara Venier, Elisabetta, sarà una delle «Donne capresi» di Domenico Lotti, in arte «Domimì», che il 31 sfila all’Aldrovandi Palace. E il 1° febbraio sarà inaugurata la mostra fotografica «Marta la Paparazza», con flash della contessa Marzotto.