Flavia Vento al pm: "Mai ricattato nessuno"

Un' ora e mezzo di interrogatorio per la soubrette indagata per
estorsione nell' ambito dell'inchiesta sul presunto ricatto a Francesco Totti da parte
dell' agenzia Corona

Roma - Un'ora e mezzo di interrogatorio per Flavia Vento, la soubrette indagata per estorsione nell' ambito dell' inchiesta sul presunto ricatto a Francesco Totti da parte dell' agenzia Corona. «Sono serena e tranquilla, di più non posso dire - ha dichiarato la soubrette al termine dell' interrogatorio avanti al pm Vincenzo Barba - salvo che non ho mai ricattato nessuno nella mia vita e non ne ho bisogno. Buona Pasqua a tutti». I legali di Flavia Vento, Antonella Follieri e Laura Storelli, hanno aggiunto che la loro assistita «ha risposto alle domande del pm» e che si è trattato «di un atto istruttorio sollecitato dalla stessa Flavia Vento». «È stata chiarita la posizione della nostra assistita - hanno aggiunto - la quale ha rappresentato la sua estraneità ai fatti. Attendiamo le valutazioni del pm e ci aspettiamo che siano positive per noi». Domani il magistrato ascolterà un altro testimone della vicenda, il direttore del sito web «Il Cannocchiale», mentre per martedì sono previste le audizioni, come testimoni, del direttore del periodico tv «Sorrisi e Canzoni» e di un dipendente dell' agenzia fotografica Corona.