Fli, l'ultima giravolta di Luca Barbareschi "Resto nel Fli con Fini"

Il deputato-attore torna sui suoi passi: "La mia era solo una grande provocazione, non sono mai uscito dal partito"

Roma - Ha stupito tutti coi suoi cambiamenti repentini. Ora Luca Barbareschi, deputato del Fli, torna ad allinearsi coi finiani. E, a chi gli chiede conto delle sue mosse, risponde con tono un po' infastidito: "Resto in Futuro e Libertà, non ne sono mai uscito. Questa settimana ho messo in atto la più grande e più bella provocazione mediatica: senza aver detto nulla, perché non esiste alcuna mia dichiarazione in cui dico che lascio il Fli". Così il politico-attore ad Agorà su Rai Tre, è intervenuto sulle polemiche dei giorni scorsi in merito al suo rientro nel Pdl. Rientro che poi, almeno sino ad ora, non c'è stato. "Se la politica diventa gossip o spettacolo, la politica non esiste più. Era una grande provocazione - ha aggiunto Barbareschi - non sono mai uscito dal Fli, l’unico momento di ambiguità me lo sono giocato giovedì col voto, astenendomi sull’autorizzazione a procedere per il caso Ruby".

"Dico no ai moralisti" "Io non vorrei mai appartenere - prosegue Barbareschi - nel centrodestra a un gruppo di moralisti che pensano di vincere politicamente con le censure morali. Non sono giustizialista, ma garantista e sono una voce libera. Anche per questo però sono offeso per quello che mi ha detto Fini, perché pagliaccio non me lo dice nessuno. E quindi vorrei le sue scuse".

La rabbia di Fini Nel corso di una riunione del comitato promotore dell'assemblea costituente del Fli, nei giorni scorsi, sono volate parole grosse. Fini ha chiesto conto Barbareschi delle sue ultime dichiarazioni pubblichee, in particolare, del suo incontro ad Arcore con Berlusconi. Pare che gli abbia detto: "Sei poco serio, come ti viene in mente, che stai facendo?". Barbareschi avrebbe risposto negando ogni accusa e rivendicando la presidenza della commissione Cultura dell'assemblea costituente del Fli. Il presidente della Camera ha risposto picche e la discussione è andata avanti, con toni molto accesi. A quel punto Fini ha gelato il suo compagno di partito con questa frase: "Ti dico qui, davanti a tutti, quello che ti avevo già detto in privato. Ci sono attori e pagliacci. I pagliacci non fanno sempre ridere, a volte fanno anche piangere". Ora che la pace tra i due pare tornata, manca solo un dettaglio. Barbareschi vuole le scuse di Fini. Arriveranno? Lo sapremo solo alla prossima puntata...