Flop italiano a Helsinki Arese: «È l’anno zero»

Nell’ultimo giorno dei mondiali di Helsinki, Nicola Ciotti ha conquistato un buon quinto posto nel salto in alto. Ma il bilancio della manifestazione per l’Italia è amaro: solo il bronzo di Schwazer nella 50 km di marcia. E il presidente della Fidal, Franco Arese non risparmia le critiche: «Sono deluso e amareggiato. Ci eravamo illusi che il Mondiale fosse più semplice, ma non può andarmi giù il comportamento di molti atleti che hanno affrontato questa competizione senza grinta e determinazione».