Florentina Nicol Goñi

Questa spagnola nacque nel 1868 a Tafalla, in Navarra. I suoi, commercianti, la misero a studiare a Huesca dalle suore terziarie domenicane. A furia di frequentarle, Florentina avvertì di avere la loro stessa vocazione. Così, nel 1885 entrò nel noviziato di Santa Rosa col nome religioso di suor Ascensión del Corazón de Jesús. Col tempo divenne insegnante nella scuola tenuta dalle suore. Ma nel 1912 la serie di leggi anticlericali che si era abbattuta sulla Spagna colpì la scuola, che venne chiusa. La Goñi accettò allora di partire con altre consorelle per il Perù, e prestare la propria opera nella missione di Urubamba. In Sudamerica le religiose, troppo poche per poter riproporre la vecchia comunità, entrarono nella congregazione di Nostra Signora del Patrocinio, a Lima. Malgrado le iniziali difficoltà di integrazione, finì che suor Ascensión del Corazón de Jesús venne eletta priora. Ma l’amalgama con le suore spagnole tardava a compiersi in modo pienamente soddisfacente. Così, su consiglio del padre domenicano che le faceva di direttore spirituale, madre Ascensión del Corazón de Jesús nel 1918 diede vita alla nuova famiglia religiosa delle Missionarie Domenicane del SS. Rosario, di cui fu superiora generale. L’anno seguente, il papa Benedetto XV aggregava la nuova creatura all’Ordine dei Domenicani. La Goñi aprì un collegio a Sonsonete, in Salvador, poi fu la volta di Cuzco e poi di Arequipa. Le Missionarie Domenicane del SS. Rosario, suore insegnanti, si espansero un po’ dappertutto, finendo nel 1932 perfino in Cina. La fondatrice morì a Pamplona nel 1940.