La Florida «trucca» le primarie

Sarà un anno di primarie anticipate per i repubblicani. La tradizione che vuole che i primi Stati a scegliere i candidati per le presidenziali siano sempre Iowa, New Hampshire, Nevada e South Carolina viene sfidata da Stati demograficamente più importanti, che intendono così contare di più. È il caso della Florida, che ha rotto gli indugi facendo esprimere un comitato appositamente nominato: il risultato è stata una maggioranza di 7 contro 2 in favore della data del 31 gennaio. Un «trucco» che darà più peso al voto dello stato. Una decisione che darà probabilmente il via ad altre simili a catena, cosicché è probabile che le primarie Usa 2012 cominceranno appena dopo Capodanno.