Una flotta dalle radici italiane

Innumerevoli i riconoscimenti che anno dopo anno Silversea Cruises ha ricevuto da parte delle più importanti pubblicazioni in America ed in Europa: dal World's Best Small Cruise Line plus Top 35 Travel Experiences Worldwide, assegnatole da Conde Nast Traveller (Usa) per otto anni consecutivi, dal 1996 al 2004, e che rimane record ineguagliato, al World’s Best Small Ship Cruise Line assegnato da Conde Nast Traveller (Inghilterra) dal 1999 al 2002, sino al Best Ultra Deluxe Ship assegnato a «Silver Wind» da British Cruise Awards nel 1998 e 1999 e a «Silver Cloud» nel 2000. Il più recente, è stato ottenuto nel 2004 da parte del Presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, per la crociera sulla «Silver Whisper» dove Putin ospitò ministri e Capi di Stato di tutto il mondo per festeggiare i 300 anni di San Pietroburgo. «I premi arrivano da Stati Uniti e Inghilterra - sottolinea Laura Gilli, Director partnership marketing Europe - e ricevere riconoscimenti così importanti dagli Usa 8 volte negli ultimi dieci anni e 6 volte in Inghilterra è cosa che ci inorgoglisce. Confidiamo di continuare e soprattutto vogliamo rilanciare le nostre radici italiane». Nessun «back to back» ma rotte sempre diverse per un totale di oltre 150 itinerari in tutto il mondo, con nuovi partner, nuovi prodotti sulle navi, nuovi porti per un balzo nella raffinatezza e nell’esclusività assoluta: «Una volta a bordo, tutto è curato nei minimi particolari. Il fenomeno dei “repeters” è indicativo di un servizio che conquista il cliente lasciandolo estremamente soddisfatto. C’è chi passa gran parte delle giornate chiuso in cabina nella riservatezza e nella massima tranquillità. E questo nonostante la straordinarietà dei porti e delle città che si toccano durante i viaggi».