Fmi pessimista sulla crescita

Il Fondo monetario internazionale potrebbe rivedere al ribasso le stime di crescita globale per il 2008 a causa della crescita di prezzi del petrolio e del persistere delle turbolenze sui mercati finanziari. Un mese fa l’Fmi aveva previsto che la crescita globale nel 2007 avrebbe raggiunto il 5,2% e sarebbe scesa al 4,8% il prossimo anno. All’inizio di gennaio verrà resa nota una versione aggiornata delle previsioni. Inoltre, proprio nel giorno in cui la seconda lettura ha alzato al 4,9% la crescita del Pil Usa nel terzo trimestre, la Casa Bianca ha annunciato che il 2007 si concluderà meglio del previsto (più 2,7% contro il 2,3% inizialmente atteso), ma il 2008 vedrà una crescita sempre del 2,7% contro il precedente più 3,1%.