Fnsi e Fieg al governo: «Subito riforma del sistema»

Roma. La riforma dell’editoria e il rinnovo del contratto dei giornalisti sono al centro delle richieste di editori e giornalisti. La Fieg (Federazione italiana editori giornali) ha chiesto al nuovo Parlamento nuove misure a sostegno della carta stampata: un credito d’imposta per gli investimenti; l’istituzione di un fondo per la nuova occupazione e la multimedialità; sgravi fiscali sull’acquisto di carta; l’esenzione totale dall’Iva; agevolazioni fiscali per chi si abbona a quotidiani e periodici. Il sindacato dei giornalisti ha invece chiesto al governo di impegnarsi per il varo di una riforma dell’editoria sulla quale possano convergere tutte le forze politiche, come era già successo nelle ultime legislature. Sul fronte del rinnovo contrattuale della categoria, scaduto il 28 febbraio del 2005, prosegue il confronto tra le parti.