Fo chiede 1,6 milioni a chi gli ha rubato i soldi del Nobel

Un milione e seicentomila euro. A tanto ammonta la richiesta di danni inoltrata dal premio Nobel per la letteratura Dario Fo al ladruncolo che ha rubato a lui e alla moglie Franca Rame il denaro... del Nobel. La coppia Fo-Rame ha infatti dato il via a una causa legale contro il loro ex collaboratore, Luciano Silva, già condannato in sede penale, in primo grado, a due anni e sei mesi per truffa aggravata e falso in scrittura privata per aver sottratto gran parte dei fondi appartenenti al Comitato dei disabili, presieduto dai due attori e da loro fondato dopo l’assegnazione del premio Nobel nel ’97. In sede penale il tribunale milanese aveva disposto che il risarcimento venisse stabilito con una separata causa civile. Quella che è stata avviata ieri e che proseguirà il 14 maggio con una nuova udienza. Richiesta danni è stata inoltrata anche alla Banca Popolare di Milano per negligenza, ma questa era stata risarcita in sede penale, perché indotta in errore dall’imputato.