Fo detta il suo programma a Ferrante

Bruno Ferrante per conquistare Palazzo Marino deve «rispettare il programma elettorale di Dario Fo». Avvertenza dettata dallo stesso Nobel, che annuncia così la nascita di una lista civica «a sostegno dell’ex prefetto», che mette assieme «movimenti, associazioni e comitati di quartiere». Pacchetto di consensi indispensabili all’ex prefetto che non riesce ancora a quagliare la sua lista civica, che potrebbe pure vedere candidato un nome della Milano che conta. Intanto Milly Moratti e Davide Corritore, gli altri due ex candidati alle primarie del centrosinistra, stanno ragionando sulla condivisione della sfida lanciata da Fo. Progetto a cui ha già aderito il capogruppo comunale di Miracolo a Milano Basilio Rizzo, che assicura: «Faremo una lista contro i poteri forti». Immagine che per Ferrante si traduce in un’emoraggia di voti. «Spero che il candidato alle primarie sostenuto da Rifondazione - afferma il segretario Ds Franco Mirabelli - abbia concordato la scelta con Rifondazione e che la sua sia una scelta che né oggi né in futuro produca divisioni a sinistra».