Focoso clochard importuna settantenne e finisce in manette

Si è introdotto nell’abitazione di una 72enne e dopo averla obbligata a cucinare le ha chiesto di fare sesso. La donna si è rifiutata, ne è nata una colluttazione e il focoso spasimante è stato poi arrestato dai carabinieri. L’altro giorno all’ora di pranzo Giuseppe G., 59 anni, pregiudicato senza fissa dimora, si è introdotto in casa dell’anziana in via Nicolini intimandole di cucinare per lui sotto la minaccia di un coltello. E dopo aver mangiato, le ha chiesto anche una prestazione sessuale. Al rifiuto della donna, che per altro l’aveva già denunciato più volte per le sue continue minacce, il clochard le ha nuovamente puntato il coltello alla gola. Ma la donna ha reagito tirando un calcio nelle parti intime. Il barbone ha arraffato due orologi ed è fuggito, ma è stato arrestato dai carabinieri che l’hanno prima portato al Fatebenefratelli, per una crisi di diabete, e poi in carcere.