Foggia, due tredicenni violentano una coetanea

Prima le hanno rubato il telefono cellulare e poi l’hanno violentata. A denunciare la violenza la stessa ragazzina che, ieri sera, dopo essere tornata a casa si è sentita male e una volta giunta al pronto soccorso ai sanitari e agli agenti di polizia ha raccontato cosa le era accaduto

Foggia - Prima le hanno rubato il telefono cellulare e poi l’hanno violentata. Due ragazzi di 13 anni di San Severo (Fg) sono stati segnalati alla procura di Bari con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una loro coetanea. A denunciare la violenza, la stessa ragazzina che, ieri sera, dopo essere tornata a casa si è sentita male e una volta accompagnata al pronto soccorso ai sanitari e agli agenti di polizia ha raccontato cosa era veramente accaduto.

Qualche ora prima la minorenne era in compagnia di altri coetanei nei pressi del centro storico di San Severo quando due di questi le hanno rubato il telefono cellulare allontanandosi verso una zona buia della città. La ragazzina, li ha inseguiti per farsi ridare il telefonino, accompagnata da altri amici che poi però l’hanno lasciata da sola. Cosi i due ragazzi l’hanno picchiata e hanno abusato di lei. Determinante per le indagini e per identificare i due giovani autori della violenza gli altri amici della vittima. I due ragazzi sono stati soltanto segnalati perché per la loro età non sono imputabili.