Foggia, a soli dodici anni rischia il coma etilico Denunciato il barista che ha servito il cocktail

Il ragazzino ha chiesto e ottenuto &quot;la bomba&quot;, un mix di superalcolici che fatica a sopportare anche un adulto. Dopo averlo bevuto si è accasciato al suolo. Il barista che ha servito il cocktail è stato denunciato e gli è stata sospesa la licenza. <a href="http://www.ilgiornale.it/sondaggio_1a.pic1?PID=259" target="_blank"><strong>E' giusto che sia stato ritenuto responsabile? VOTA</strong></a>

Foggia - In coma etilico, seppur momentaneo, a soli 12 anni. E' successo domenica sera a Cerignola, in provincia di Foggia, dove il ragazzino ha bevuto un mix di superalcolici, che in gergo giovanile viene definito la bomba.

Il coma etilico Il ragazzo era insieme ad altri coetanei in una delle piazze centrali della cittadina. Tra scherzi e risate è entrat in un bar lì vicino, dove ha chiesto e ottenuto la micidiale bevanda, difficile da sopportare anche per un adulto. Dopo averla bevuta si è sentito male e si è accasciato al suolo: gli amici si sono fatti prendere dal panico e hanno chiesto aiuto ai ragazzi più grandi che hanno chiamto un'ambulanza. In ospedale, è stato scongiurato il coma etilico e al giovane è stato diagnosticato un forte stato di ebbrezza alcolica.

Il barista responsabile Ora a pagare sarà il barista che ha servito l'alcool al minore. La polizia ha infatti individuato il bar che ha servito il superalcolico e denunciato il titolare all’Autorità per somministrazione di bevande alcooliche a minori (articolo 689 del codice penale). All'uomo è stata inoltre sospesa la licenza per 15 giorni da parte del Questore di Foggia.