Foire d’été accende il borgo di Aosta Torna la millenaria Fiera di Sant’Orso

Ad Aosta il prossimo fine settimana sarà dedicato alla "Foire d’été". Oltre 500 gli artigiani partecipanti di cui 433 per i diversi settori tradizionali. Musei e negozi resteranno aperti fino alle 3 del mattino

Aosta - Ad Aosta il prossimo fine settimana sarà dedicato alla "Foire d’été", una sorta di assaggio della millenaria Fiera di Sant’Orso, che si svolge a fine gennaio nel centro storico della città.

Fra artigianato e tradizioni Oltre 500 gli artigiani partecipanti di cui 433 per i diversi settori tradizionali (legno, cuoio, tessuti ma anche rame, ceramica, vetro, oro e argento). Fra questi 105 scultori (legno) e 98 esperti in intaglio decorativo. Saranno 15 gli stand interamente dedicati a costumi tradizionali, accessori in pelle e cuoio, il chanvre di Champorcher, le dentelles di Cogne, il drap di Valgrisenche, i pioun (sock) e i sabots. Sin dal primo mattino (fino poi alle 19), il centro storico sarà interamente dedicato alla fiera e agli eventi. Sarà, dunque, importante usufruire dei servizi gratuiti messi a disposizione per lasciare le auto nei parcheggi consigliati e accedere al centro con le comode navette. Inoltre è prevista la Veillà d'Etsatèn, un prolungamento della festa del sabato fino alle 3 del mattino della domenica. La serata inizierà con un corteo di gruppi folkloristici aperto dalla Banda musicale della città che partirà dall’Arco d’Augusto.

La corsa delle botti Fra Via Conseil des Commis e le vie intorno ai giardini pubblici avrà luogo una divertente Corsa delle Botti, mentre in piazza Plouves avrà luogo un suggestivo spettacolo di “Fontane danzanti” con zampilli alti da 4 a 10 metri. Nella città in festa con gruppi musicali, teatranti e animazioni, i musei e i negozi resteranno aperti fino alle 3 del mattino. La Foire d’été verrà preceduta da una mostra-concorso di artigianato tipico in Piazza Chanoux tra Sabato 19 Luglio e Domenica 3 Agosto. I lavori esposti non saranno in vendita ma permetteranno al visitatore di scoprire l’eccellenza dell’artigianato valdostano, con opere tradizionali e figure emergenti dell’artigianato artistico. In particolare sono stati definiti 22 temi (1 per ogni categoria artigianale), quasi tutti accomunati dallo stesso filo conduttore riconducibile a "la vite e il vino", sui quali i produttori si cimentano riproducendo oggetti antichi e tradizionalmente in uso in Valle d’Aosta o rivisitazioni moderne di manufatti risalenti a epoche precedenti. E’ previsto in particolare un premio per chi proponga opere realizzate in base a ricerche storiche. Inoltre, a partire da sabato fino al 17, si terrà, sempre in Piazza Chanoux, l’Atelier, un'esposizione riservata alle imprese artigiane con mobili, tessuti, sculture, oggettistica in esposizione e in vendita. Appositi spazi dimostrativi trasformeranno il padiglione dedicato alla mostra di trasformarsi in un vero atelier artigianale con dimostrazioni fra le 20.30 e le 22.30.

Informazioni
Sito: www.lovevda.it
Tel. 0165-236.627