Folgorato mentre usa la saldatrice

Ancora un incidente mortale sul lavoro. Un cittadino tunisino, Ahmed Bahami, 31 anni, in Italia da tempo con regolare permesso di soggiorno è morto dopo avere ricevuto una potentissima scarica elettrica mentre cercava di spostare una saldatrice in un capannone ad Ardea. L’incidente è avvenuto in una ditta di recupero di materiali ferrosi nella zona Castagnetta, alla periferia della cittadina, dove l’uomo doveva effettuare degli interventi di manutenzione per conto dell’azienda. Ancora non è chiaro come mai la saldatrice fosse ancora in rete malgrado si stessero predisponendo dei lavori di verifica sulle macchine utensili, fatto sta che quando Ahmed Bahami ha tentato di muoverla è rimasto folgorato. Anche il fratello la settimana precedente era rimasto ferito durante un turno di lavoro. Inutile l’arrivo dell’ambulanza. A indagare sull’episodio, sono i carabinieri di Pomezia per conto della Procura di Velletri. Un’inchiesta è stata aperta anche dalla Asl Rm H. Si dovrà accertare, innanzitutto, la regolarità della posizione lavorativa del tunisino e il rispetto delle norme sulla sicurezza sul lavoro.