Foligno, assaltato furgone portavalori: muore un bandito

La sparatoria è avvenuta in pieno centro. Arrestato anche il complice

L’assalto al furgone portavolori era stato pianificato con una certa cura, ma per i due rapinatori l’avventura è finita male. Uno dei due è morto, l’altro è ferito e in manette. La sparatoria è avvenuta davanti al supermercato Tigre di via IV novembre a Foligno. Lo scontro è avvenuto tra i banditi e le guardie giurate. Poco dopo sono arrivati gli uomini della polizia e dei carabinieri. Gli inquirenti ritengono che i due banditi siano ex dipendenti dell’azienda portavalori. Ex guardie giurate, quindi.
Il fatto è avvenuto poco dopo le 21,15. Secondo una prima frammentaria ricostruzione, nel grande parcheggio del supermercato, a ridosso del centro storico, è giunto un furgone portavalori dell'istituto di vigilanza Crc di Spoleto con a bordo, sembra, due guardie giurate. Il furgone doveva prelevare gli incassi della giornata del supermercato. Il veicolo si è accostato alla cassa continua ed una delle guardie giurate è scesa per controllare la situazione. Il vigilante si è subito accorto della presenza dei rapinatori, che sarebbero stati in due. Non si sa se già si trovassero sul posto o se invece abbiano seguito in auto, non visti, gli spostamenti del furgone. La guardia giurata ha sparato ed ucciso uno dei banditi, che è stato trovato a terra, tra il furgone e la cassa, con una pistola in mano. L’altro è riuscito a fuggire in auto, ma è stato fermato e arrestato.