Folle accoltella due passanti per strada

Ha ferito due passanti e poi si è
rifugiato nella sua abitazione. Una volta raggiunto i carabinieri sono stati aggrediti e per riuscire a fermarlo sono stati costretti a sparargli. E' in cura presso i servizi psichiatrici

Milano - Era in cura per problemi psichiatrici Emiliano Delle Ville, 30 anni, l’uomo che questa mattina intorno alle 9 ha accoltellato due passanti e due carabinieri, prima di essere fermato dai militari con un colpo di pistola alla gamba. La vicenda è iniziata nella Esselunga di Viale Zara a Milano. Delle Ville ha iniziato prima a girare per i corridoi del supermercato, poi senza alcun motivo, si è scagliato armato di coltello contro un dipendente che è riuscito ad evitare il fendente e ha avvertito il direttore. Nel frattempo l’aggressore è uscito in strada e ha accoltellato il portiere dello stabile in via Veglia al civico 49. L’uomo, italiano di 43 anni è rimasto ferito alla gola. Il raptus di follia non è però finito qui: poco più avanti Delle Ville ha aggredito un dipendente di un’impresa edile, un ragazzo di 23 anni ferito all’addome, che si trovava in strada a chiacchierare con un collega. Quest’ultimo ha inseguito l’aggressore chiamando nel frattempo il 112. Quattro carabinieri hanno seguito Delle Ville fino al secondo piano del palazzo in via Murat dove vive e gli hanno intimato di uscire. Quando l’uomo ha aperto si è scagliato contro i militari impugnando due coltelli e li ha feriti entrambi: uno alla mano, l’altro alla testa. Ci è voluto un colpo di pistola alla gamba destra per fermarlo. I carabinieri si trovano ricoverati all’ospedale Fatebenefratelli. Gli altri due feriti e l’aggressore all’ospedale Niguarda. Le analisi che saranno effettuate nelle prossime ore potranno accertare se l’uomo questa mattina aveva fatto o meno uso di sostanza stupefacente. Delle Ville è accusato di tentato triplice omicidio.