Il folle garage degli Hives

Il garage rock, quello chitarroso e un po’ punk, è in via di estinzione. Ma i cinque svedesi Hives se ne fregano. E vanno avanti agli ordini di Howlin’ Pelle Almqvist, il più scatenato di tutti, famoso per la sua follia colorata. Sono stati scaricati da Universal e ora pubblicano questo disco a proprie spese. Come on è irresistibile e caciarona. Wait a minute è impertinente. E Go right ahead campiona alcuni riff di Don’t bring me down della Electric Light Orchestra. Roba da divertirsi senza troppe paranoie.