Folle spruzza spray urticante in metrò

L’uomo è fuggito, tredici persone colpite da malore

da Milano

Ha spruzzato spray urticante in un vagone della metropolitana, poi si è dato alla fuga. Il gesto di un folle, presso la fermata Piola della linea 2 di Milano, ha causato malori per tredici persone, poi accompagnate in ospedale per accertamenti: nessuno è in gravi condizioni, per loro solo un irritazione a occhi e gola.
La polizia è alla ricerca di un individuo che, quando il convoglio si è fermato nella stazione, prima di scendere ha estratto la bomboletta spray spruzzandone il contenuto nella vettura. È scattato subito l’allarme: il treno è stato fatto evacuare ed è stato avviato nella stazione di Cascina Gobba dove i tecnici dello speciale reparto Nbcr dei vigili del fuoco (nucleo per le emergenze batteriologiche e chimiche) hanno compiuto rilievi per identificare la sostanza. Sul posto sono affluite numerose pattuglie della polizia e diverse ambulanze e per circa un’ora è stata bloccata la circolazione dei treni. «Abbiamo avuto tanta paura: ci siamo aggrappati tutti ai finestrini su un lato del vagone perché non si respirava più. Tutti, ma proprio tutti, tossivano - ha detto una testimone - c’era questo odore acre e pungente, volevamo schiacciare il pulsante di allarme del vagone ma poi ci siamo resi conto che saremmo arrivati presto a Piola. Abbiamo cercato di resistere e appena arrivati alla stazione di Piola ci siamo precipitati tutti fuori». Un altro passeggero ha detto di essersi spaventato molto: «La prima cosa che ho pensato è che facevamo la fine dei topi di fogna, perché, quando ti trovi in una situazione del genere dove scappi?». «L’infermiere - continua - ci ha spiegato che gli effetti che abbiamo accusato sono simili a quelli degli spray antiaggressione. Spero che si sia trattato solo di un imbecille».

Annunci

Altri articoli