Folle velocità, l’auto si schianta: muoiono due ragazzi di vent’anni

Una giornata di sangue sulle strade lombarde: nella notte fra venerdì e ieri due ragazzi di 22 anni hanno perso la vita a Giussano in Brianza e altri tre sono rimasti feriti gravemente a seguito di un incidente dovuto, con ogni probabilità, all’alta velocità. Ieri pomeriggio, poi, un’altra vittima, questa volta in autostrada: sulla A1, fra Casalpusterlengo e Lodi, una donna di 73 anni ha perso la vita: alla guida dell’auto c’era il marito che non ha potuto evitare il tamponamento da parte di una vettura di targa tedesca su cui viaggiava una coppia di coniugi rimasti anch’essi feriti nell’impatto. All’origine dell’impatto forse la mancanza della distanza di sicurezza, l’asfalto bagnato o troppa distrazione. Ma il bilancio più grave è quello dell’incidente avvenuto l’altra notte a Giussano, in Brianza: dei cinque occupanti la Polo Volkswagen lanciata a tutta velocità per imboccare la superstrada per Lecco, due sono morti e tre sono rimasti feriti. L’auto ha perso la traiettoria, si è capovolta è ha sbattuto contro un muro di cemento. A perdere la vita il conducente, Riccardo Motta e Fulvio Porro che gli sedeva accanto. Gli altri ragazzi, tutti residenti nella zona, sono ricoverati fra Monza e Giussano.