Follia tra le mura di casa: come salvarsi dai delitti in famiglia

Sono le vittime della follia. Stragi che si consumano dove ci si
dovrebbe sentire al sicuro: le mura di casa. Ieri altri tre casi. <a href="/a.pic1?ID=227881" target="_blank"><strong>In Friuli</strong></a><strong> </strong>una madre depressa ha massacrato il figlio di 7 anni a
coltellate e ferito la sorellina di 9. <a href="/a.pic1?ID=227878" target="_blank"><font color="#ff6600"><strong>In Calabria</strong></font></a><font color="#ff6600"><strong> </strong><font color="#333333">un padre ha sorpreso
la moglie e il figlio di 4 anni nel sonno e li ha uccisi</font></font>.<strong> </strong><a href="/a.pic1?ID=228073" target="_blank"><strong>In Lombardia</strong></a><strong> </strong>un pensionato di 68 anni ha litigato con la moglie e l’ha uccisa. <a href="/a.pic1?ID=227880" target="_blank"><strong><font color="#ff6600">La solitudine dei parenti della pazzia</font></strong></a>

Sono le vittime della follia. Stragi che si consumano dove ci si dovrebbe sentire al sicuro: le mura di casa. Ieri altri tre casi. In Friuli una madre depressa ha massacrato il figlio di 7 anni a coltellate e ferito la sorellina di 9. In Calabria un padre ha sorpreso la moglie e il figlio di 4 anni nel sonno e li ha uccisi. In Lombardia un pensionato di 68 anni ha litigato con la moglie e l’ha uccisa. (Nella foto il bimbo ucciso in Friuli). La drammatica testimonianza di Tali Mattioli Corona, la sorella maggiore di Leonardo, non lo ha mai abbandonato, quando la mamma è morta nel ’90, lo ha portato a casa sua, è presidente nazionale dell’Aitsam, l’associazione che si occupa di malattie mentali. E ora racconta cosa significa vivere, giorno per giorno, accanto alla follia.