Foncière cerca nuovi azionisti

Beni Stabili

Grandi manovre intorno a Beni Stabili. Foncière des Régions, azionista di maggioranza, sta dialogando con numerosi investitori interessati a comprare la quota che il gruppo francese sarà costretta a cedere per scendere dal 68% al 51% del capitale, quota massima prevista dai nuovi regolamenti relativi alle società di investimento immobiliari quotate. Intanto, ieri Beni Stabili ha presentato i conti dei primi sei mesi dell’anno. L’utile netto consolidato è stato pari a 59,5 milioni, in crescita del 105% circa rispetto al primo semestre 2006. Il reddito operativo è quindi salito del 94% a 158,4 milioni. A livello patrimoniale il valore complessivo del portafoglio immobiliare risulta adesso pari a 4,3 miliardi.