Fondazione Carige lascia il partner francese

Sciolto l’accordo con i franecsi, Carige rinuncia al partner d’okltralpe. La Fondazione Carige, che possiede il 44,08% del capitale ordinario di Banca Carige, ha informato Cnce-Caisse Nationale des Caisses d’Epargne et de Prèvoyance, titolare del 14,98% delle azioni ordinarie di Banca Carige, che non intende rinnovare l’accordo triennale stipulato l’8 maggio 2006 alle condizioni attualmente vigenti e che pertanto l’accordo si intenderà risolto a partire dall’8 maggio 2009.
L’accordo tra la Fondazione Carige e Cnce, disdettato per evitare il rinnovo tacito alla scadenza naturale del 7 maggio 2009, aveva come oggetto la cessione di diritti di opzione relativi all’aumento di capitale di Banca Carige nel 2006 a Cnce da parte della Fondazione, l’obbligo della stessa a comunicare a Cnce eventuali vendite di azioni della Banca e il diritto di co-vendita in favore di Cnce.
«Comunque - si sottolinea in una nota della Fondazione - i rapporti tra la Fondazione Carige e CNCE sono ottimi e quindi la proficua collaborazione in atto mantiene le premesse per il prosieguo di una cordiale intesa».