Fondazione Mps, si va verso sei mesi di moratoria

Intesa Sanpaolo non avrà mai Monte Paschi. Il presidente della Fondazione Cariplo, Giuseppe Guzzetti, allontana la prospettiva che Ca’ de Sass diventi azionista di Rocca Salimbeni. L’ipotesi è tornata a circolare, come conseguenza delle trattative sulla ristrutturazione del debito della Fondazione Mps con le banche creditrici: Siena dovrebbe ottenere una moratoria di sei mesi, così da avere il tempo di completare le previste cessioni. Caltagirone e Axa potrebbero poi salire nel capitale del Monte, cui potrebbe seguire un patto di sindacato. «Se c’è una cosa che non esiste è che Intesa Sanpaolo possa prendersi Siena», ha detto Guzzetti. Se Fondazione Mps «vorrà cedere delle quote, sicuramente verranno collocate, anche perché altre volte le Fondazioni sono intervenute su richiesta». Esclusa un’azione diretta di Cariplo.