Fondazione Scajola si riprende il suo Pdl

Non è Scajola che si riprende il Pdl ligure. È il Pdl ligure che si riprende Claudio Scajola. È bastato il primo passo fatto dall’ex ministro dopo la bufera e dopo le dimissioni per rinfrancare tutti (o quasi) gli esponenti liguri del partito e spingerli ad aderire all’idea dell’uomo che hanno sempre considerato il leader. Ancor più nel suo momento peggiore, visto che in questi mesi molti hanno ammesso di patire la sua assenza. La neonata associazione politica culturale «Cristoforo Colombo» registra, soprattutto in Liguria, una corsa alle adesioni. Una corsa magari alla spicciolata, in ordine sparso, ma quasi «bulgara» nei numeri. Almeno per quanto riguarda la ex Forza Italia. Dopo i primissimi «sì» del coordinatore regionale Michele Scandroglio e del candidato governatore Sandro Biasotti e del senatore Franco Orsi, ieri si sono aggiunti altri nomi di peso alla lista degli aspiranti soci. Il vice coordinatore metropolitano vicario, Roberto Cassinelli ha dato la propria disponibilità.(...)