La Fondazione si affida a Libonati

CariFirenze

L’ente Cassa di Risparmio di Firenze, per l’arbitrato con il Sanpaolo Imi sulla vertenza per l’opzione di vendita del 10,8% della banca Cassa di Risparmio di Firenze, si affiderà a Berardino Libonati. La notizia è stata anticipata ieri dall’agenzia Radiocor. Giurista di fiducia di Cesare Geronzi, che lo ha voluto prima nel consiglio di Mediobanca e poi alla presidenza di Banca di Roma, Libonati ha di recente collaborato con il Bbva nella fase più calda della fallita offerta su Bnl. La scelta di Libonati è la risposta all’avvio dell’arbitrato da parte del San Paolo Imi che ha designato Alessandro Pedersoli. I due professionisti dovranno accordarsi sulla scelta del terzo arbitro che sarà presidente del collegio. Libonati dovrà contrastare le tesi di Torino che punta all’esercizio dell’opzione put ritenendo la Fondazione responsabile del mancato rinnovo del patto (formalmente fatto decadere dal terzo socio, Bnp Paribas).