Fondi ai nidi, nell’hinterland 350 nuovi posti in 14 asili

Le mamme milanesi forse potranno stare più tranquille. «Cerchi un nido?», il piano realizzato dalla provincia di Milano per realizzare nuove strutture per l’infanzia, ha fatto partire un nuovo finanziamento per 14 nidi e 350 posti. Tale finanziamento è di circa 1 milione di euro, che si aggiunge ai 17 milioni già messi a disposizione dall’amministrazione provinciale, molto partecipe all’iniziativa. Il presidente della provincia Filippo Penati dice: «Aumentare l’offerta dei servizi per l’infanzia è un obiettivo fondamentale perché aiuta i genitori a svolgere il loro lavoro e dà un contributo significativo alle famiglie». I progetti non rimarranno sulla carta, ma sono in fase di realizzazione e, con questo passo, salgono a 104 le nuove strutture create in 87 comuni dell’area milanese, per un totale di quasi 4mila posti nuovi. Le strutture non solo pubbliche, una trentina saranno private. Inoltre, il progetto non mira esclusivamente alla creazione di nuove scuole, ma anche ad anticipare l’educazione dei più piccoli. «Non si tratta soltanto di costruire edifici che aumentano l’offerta qualitativa dei posti nido, ma servizi innovativi che incidono in modo importante sulla vita dei bambini e delle famiglie», spiega Ezio Casati, assessore alle Politiche sociali della Provincia di Milano. È un’iniziativa importante, partita nei primi anni ’80, che vuole andare incontro anche al mondo femminile. «Cerchi un nido?» ha infatti portato una nuova occupazione a molte donne, oltre aver sostenuto i bisogni di tante mamme.