Fondi comuni ancora in retromarcia

Ancora segno negativo per i fondi comuni di investimento a luglio che, secondo i dati provvisori di Assogestioni, registrano un deflusso di 2,8 miliardi. Rispetto ai meno 3,28 miliardi del mese precedente si evidenzia un parziale miglioramento pur restando sempre, ampiamente, in territorio negativo. I fondi flessibili, con oltre 1,2 miliardi di euro (meno 1,1 miliardi a giugno), mettono a segno la raccolta più consistente e continuano con il trend positivo iniziato a gennaio. Si evidenzia invece un deciso stop ai fondi di liquidità che raccolgono solo 0,57 miliardi dai più 2,8 miliardi del mese precedente. Rallentano molto anche gli hedge fund che passano a più 0,6 miliardi da più 1,2 miliardi di giugno. Gli azionari drenano i deflussi e portano a casa una raccolta negativa per 1,09 miliardi (meno 4,26 miliardi), così come fanno gli obbligazionari con meno 2,85 miliardi (meno 3,1 miliardi).