Fondi onlus sottratti Pm: «In 10 a giudizio»

Chiesto il rinvio a giudizio di dieci membri della onlus «L’amore del bambino» (che dal 1995 si occupa della raccolta di finanziamenti per curare bambini affetti da artogriposi e cifosi) per associazione a delinquere e appropriazione indebita. L’accusa contesta agli imputati la sottrazione di almeno un milione di euro dai conti dell’associazione, prelevati dai salvadanai esposti in negozi e bar di tutta Italia e dagli accrediti bancari con la giustificazione di spese mai effettuate. La richiesta di rinvio a giudizio per dieci imputati è stata formulata dal pm Gaetano Ruta, secondo il quale i fondi sarebbero stati sottratti per almeno cinque anni. Per altri tre indagati il pm ha chiesto l’archiviazione. L’inchiesta è cominciata nell’aprile del 2005 in seguito a una segnalazione della Guardia di finanza. Ma già nel 2003 alcuni genitori di bambini malati avevano presentato delle denunce. Nelle scorse settimane Ruta aveva chiesto la disposizione di misure cautelari per cinque persone coinvolte nella vicenda. Richieste prima respinte dal gip Giovanna Verga e poi accolte dal Riesame. Gli imputati al momento sono tutti in libertà in attesa della decisione della Cassazione.