Fondo Doppietta russa nello sprint Sorpresa Genuin, 5ª tra le donne

L'azzurra a sorpresa domina le sue batterie delle qualificazioni e approda in finale nella velocità e in tecnica classica: risultato che lancia l'Italia per la prova a coppie con Arianna Follis. Male gli uomini

Nome omen il destino nel nome. O, come stavolta nel cognome: Genuin, Magda da Falcade ci ha provato e ha chiuso con un sorprendente quinto posto nella sprint a tecnica classica alle spalle di un poker da novanta, Bjorgen, Kowalczyck, Majdic e poi Olsson. «Il mio palmares non è da grande campionessa», scrive lei, genuina, nel suo blog. Ora urge una correzione, una piccola sterzata, come conviene a chi entra nelle top five olimpiche, per di più in una disciplina non congeniale alle azzurre. Meno brillanti invece le prestazioni degli uomini. Il migliore è stato Renato Pasini, ventiduesimo davanti al fratello Fabio (26º) e a Loris Frassinelli (30º). La gara maschile è stata vinta – con arrivo in scivolata al fotofinish – dal russo Nikita Kriukov sul connazionale Alexander Panzhinsky davanti al norvegese Setter Northug, bronzo si, ma ancora lontano dalle aspettative da favorito.