Un Fondo per i bond emergenti

Ha un valore di 5 miliardi di dollari ed è il fondo ad hoc che la Banca Mondiale ha lanciato per aiutare le economie emergenti a sviluppare propri mercati «locali» di obbligazioni, denominate nella loro valuta di riferimento. L’iniziativa è stata avviata per dotare i paesi più bisognosi di strumenti per il finanziamento del debito nel lungo periodo. Il fondo, battezzato «Gemloc» (Global emerging markets local currency bond, ovvero Fondo in valuta locale dei mercati emergenti globali) è stato creato dalle due divisioni della Banca che sono preposte alle operazioni di finanziamento e di ricostruzione e sviluppo su base globale.