Fondo Monetario Africa in ripresa: Pil 2011 +5,5%

L’Africa «rimbalza». Gran parte dell’economia del continente nero sta recuperando velocemente dalla crisi economica internazionale e nei prossimi mesi registrerà tassi di crescita secondi nel mondo solo all’Asia. Lo prevede il Fondo Monetario Internazionale che ha aggiornato le stime per l’Africa Sub-sahariana, un’area che comprende 42 Paesi, che quest’anno aumenterà del 5% per accelerare ulteriormente nel 2011 al 5,5%. Secondo l’istituto di Washington la ripresa della regione è più sostenuta rispetto a quella dalle precedenti crisi degli anni ’70 e ’80 perchè prima dell’ultima crisi c’erano tassi di crescita più elevati con deficit di bilancio più bassi. Nel continente africano, nella parte Sub-sahariana, entra in fase di sviluppo anche il mercato delle energie rinnovabili. La previsione è contenuta in un rapporto di Frost & Sullivan, secondo il quale saranno soprattutto i progetti solari a trainare lo sviluppo, con un tasso di crescita atteso ad oltre il 10% l’anno nel prossimo quinquennio. Per quanto riguarda invece gli impianti connessi in rete, i Paesi più attivi sono il Sud Africa, il Kenya, la Nigeria e l’Uganda, nei quali è anche è attesa a breve l’adozione di meccanismi di incentivazione che prevedono la retribuzione diretta dell’energia rinnovabile immessa in rete.