FONDO MONETARIO

I rischi per l’economia globale stanno aumentando e non è più possibile perdere tempo. Il monito è stato lanciato dalla direttrice generale del Fondo monetario internazionale, Christine Lagarde, nel suo intervento al vertice di Jackson Hole negli Stati Uniti. Secondo la numero uno dell’Fmi, «gli svilupi di questa estate indicano che siamo in una fase pericolosa. Gli ostacoli sono chiari. Rischiamo di vedere la fragile ripresa deragliare. Dunque, dobbiamo agire ora». Il risanamento dei conti non può essere l’unico obiettivo dei governi. «Le politiche macroeconomiche - ha detto- devono anche sostenere la crescita e la politica monetaria deve rimanere fortemente accomodante, poiché i rischi di recessione controbilanciano quelli di inflazione». Christine Lagarde ha anche invitato l’Europa a ricapitalizzare le banche, anche attraverso fondi pubblici se i canali privati non saranno sufficienti. «Inoltre - ha aggiunto- i Paesi europei devono mettere in campo piani di taglio al deficit credibili».