Fondo Prologo Tour de Ski, la Follis è seconda

Comincia bene il Tour de Ski di Arianna Follis (nella foto), terza un anno fa sul traguardo finale dell'Alpe Cermis, è seconda dopo la prima gara. La valdostana di Gressoney da tre stagioni è la donna di punta del fondismo azzurro, non era facile succedere a campionesse come Manuela Di Centa, Stefania Belmondo e Gabriella Paruzzi, ma lei, senza proclami, con umiltà e passione, sta raccogliendone l'eredità e a 31 anni sembra davvero pronta per la vittoria importante, quella che può cambiare la vita. Sarà al Tour de Ski, partito ieri da Oberhof con il prologo di 2,8 km a tecnica libera? Sarà ai Mondiali di Liberec, il prossimo mese di febbraio, dove Arianna va per migliorare la medaglia di bronzo vinta nel 2007 nella 10 km a tecnica libera? Chissà. Intanto Arianna continua a incassare soddisfazioni. In coppa del mondo finora ha vinto solo nelle sprint, dimostrando, lei all'apparenza così timida, di saper dare il massimo negli scontri testa a testa con le avversarie, dove la timidezza è vietata, dove bisogna battersi con foga, con prepotenza addirittura. Per questo oggi, nella seconda prova del Tour, che resta in Germania, a Oberhof, potrà confermarsi nella 10 km a tecnica classica che si correrà praticamente in gruppo, con partenza ad handicap. Arianna sarà la seconda al via, dietro alla tedesca Nystad che ieri l'ha battuta di appena 1"1, e c'è da giurare che non mollerà anche se dovrà difendersi dall'attacco di tutte le migliori che partiranno dopo di lei.
Fra gli uomini, il primo vincitore è stato il tedesco Alex Teichman, che nei 3,7 km del prologo ha staccato lo svizzero Dario Cologna (per molti il grande favorito di questo Tour de Ski) di 8"2 e il migliore azzurro, Piller Cottrer, 11° in classifica, di 17"2. Giorgio Di Centa è finito più indietro, 23° a 22"8 e già oggi dovrà cercare di recuperare qualcosa nella 15 km a tecnica classica.

Oggi: 10 km donne ore 12.45; 15 km uomini ore 14, TV diretta RaiSport+ e Eurosport.