Fonsai, nessuna traccia di Amber

I radar della Consob non riescono a intercettare l’avanzata del fondo Amber nell’azionariato di Fonsai. Stando agli aggiornamenti sulle partecipazioni rilevanti Unicredit detiene il 6,98% della compagnia assicurativa controllata dalla famiglia Ligresti, poco più del 6,6% sottoscritto in sede di aumento di capitale in seguito all’azione di salvataggio concordato con Premafin. Piazza Cordusio detiene la piccola quota eccedente (0,38%) attraverso la controllata tedesca Unicredit Bank Ag. Gli aggiornamenti della Consob dettagliano poi le quote degli azionisti rilevanti post-aumento: Premafin si diluisce al 35,76%, Fonsai vede ridurre il peso delle azioni proprie in portafoglio al 3,91%. Infine Premafin mantiene il controllo, attraverso Fonsai, del 63,4% della Milano Assicurazioni.
Nessuna traccia tra i soci rilevanti, invece, del fondo Amber che, secondo indiscrezioni avrebbe sottoscritto tra il 2% e il 5% del capitale, in un’ottica di investimento di medio-lungo termine. Lo stesso cda della compagnia dei Ligresti aveva espresso «soddisfazione» per l’investimento realizzato da Amber «che rafforza la base di azionisti stabili del gruppo».