La fontana «decapitata»: primo passo del restauro

La fontana di piazza S. Maria in Trastevere ha perso un pezzo. Una delle quattro teste di lupo in bronzo, situata nel catino superiore, è stata rimossa dalla sovrintendenza comunale, perché pericolante. Ma tornerà presto al suo posto e in contemporanea partiranno gli studi preliminari per dare il via al progetto di restauro della fontana. Gli interventi di manutenzione su questo antico gioiello, presente già in una pianta della città del 1464, spesso riguardano la rimozione di scritte vandaliche. Nel corso del XVII secolo i lavori di restauro della fontana, oggi al centro della movida delle serate trasteverine, furono diretti dagli architetti Rainaldi, Bernini e Fontana. Un radicale intervento avvenne nel 1873, seguito dal restauro del 1950 e dalla ricollocazione delle teste bronzee nel 1975 in seguito a un furto.