La fontana di Trevi con l’acqua vermiglia

La Fontana di Trevi appare per un giorno come un piccolo lago rosso. Autori del «miracolo», o della profanazione, è un gruppo che si fa chiamare «Ftm Azione futurista 2007». Uno sconosciuto ha gettato un liquido, anilina, e poi è fuggito tra la folla di turisti. Niente danni. A sera il rosso è già sparito. E non dovrebbero esserci danni permanenti. Resta il volantino: «Voi solo un tappeto rosso, noi una città intera colore rosso vermiglio La festa del cinema è una kermesse per divertire e soddisfare la patologica passione del cinematografaro fallito Walter Magno I. Noi precari, disoccupati,anziani, malati, studenti, lavoratori... Stiamo arrivando con il vermiglio per colorare il vostro grigiore. Marciare per non marcire, lottare per non morire». I turisti fotografano la fontana rossa. Il mondo si scandalizza.