Fonte Nuova La Forestale sequestra quattro collettori fognari dell’Acea Ato2

Sequestrati quattro collettori fognari gestiti dall’Acea Ato 2 Spa a Fonte Nuova, in provincia di Roma. È accaduto due giorni fa, quando personale del Comando provinciale del corpo forestale dello Stato ha dato il via all’operazione dopo una serie di indagini, che avevano fatto emergere irregolarità penali e amministrative nella gestione dei collettori, in merito agli scarichi di acque reflue sul suolo e allo stoccaggio dei fanghi. A seguito degli accertamenti espletati il pm Luca Ramacci ha richiesto al gip il sequestro preventivo. Uno dei collettori fognari era all’interno di un’area gestita dalla Provincia. La richiesta è stata motivata affinché non venga protratta l’immissione di reflue inquinanti sul suolo e sui corpi idrici affluenti del fiume Tevere, con pregiudizio alla salute delle persone e dell’integrità ambientale, in quanto è emersa una grave situazione di inquinamento idrico. Questo impedirà ulteriori immissioni, fin quando i collettori fognari non verranno collegati a un impianto di depurazione. Informazioni di garanzia sono state emesse e notificate a sei gestori degli impianti di depurazione.