Le forbici di Masi sugli sprechi

Guerra agli sprechi, Palazzo Chigi non risparmia l’editoria e mette sotto esame quotidiani, periodici e agenzie. Le spese, insomma, saranno maggiormente monitorate e, in particolare, le testate che ricevono contributi diretti o indiretti dallo Stato dovranno fare i conti con Mauro Masi (nella foto), segretario generale di Palazzo Chigi, incaricato di uno studio tecnico sul settore che consentirà di evitare sprechi e garantire più efficienza. Il lavoro, annunciato da Paolo Bonaiuti che ha la delega all’editoria, sarà completato rapidamente e messo a disposizione del Parlamento.