Ford ai minimi da 52 settimane

Bocce ferme a New York in attesa delle decisioni, già scontate, di un rialzo dello 0,25% nei tassi ufficiali. Gli indici hanno realizzato recuperi prossimi all’1%. Male Ford, al minimo delle ultime 52 settimane, che perde un altro 1%. In rialzo Google, all’annuncio di un nuovo servizio di pagamenti on line. Più instabili le quotazioni dei titoli tecnologici, con Red Hat in calo del 9,5% e Jds Uniphase dell’1,6%. Dopo un avvio incerto, le Piazze europee sono ritornate in netto vantaggio, con crescite intorno all’1,5% sia per le Borse continentali che per Londra. Su questa piazza exploit dei titoli minerari, con Bhp Billiton e Rio Tinto in rialzo di oltre il 4%, mentre Anglo American cresce del 3,5%. In netta ripresa, a Francoforte, Man (più 4,2%), Thyssen Group (più 3,8%), e Adidas (più 3%). A Parigi si rafforzano sul finale Crédit Agricole (più 3,7%) e Suez (più 2,5%), mentre conferma il trend positivo Sanofi Aventis (più 2,3%).