Ford: «I sostegni? La Ue ha deluso»

L’amministratore delegato di Ford Europa, John Fleming, ritiene che l’Ue non abbia fatto abbastanza per sostenere il mercato dell’auto colpito dalla crisi. Lo afferma «Automotive News», riportando alcune dichiarazioni del numero uno del gruppo americano in Europa rilasciate in occasione di un convegno. «La debolezza della risposta europea alla crisi dell’auto - continua Fleming - è deludente rispetto a quelle abbastanza incisive giunte dai vari Paesi». Secondo Fleming, però, le misure adottate dalle singole nazioni non sono sufficienti se manca «un’effettiva politica industriale a favore del settore» di respiro europeo. «Bruxelles e Strasburgo - conclude Fleming - devono capire che un’industria dell’auto forte è il fulcro di una politica industriale forte per tutta l’Europa». Sempre Ford, intanto, ha ricevuto una risposta negativa dalla casa indiana Mahindra & Mahindra dopo aver chiesto, a chi fosse interessato, di farsi avanti per trattare l’acquisizione della controllata Volvo. «Non ci interessa - la replica di Anand Mahindra, vicepresidente del colosso industriale indiano - non vogliamo addossarci altri problemi». Mahindra & Mahindra ha detto no anche all’ipotesi di acquisto di Hummer, la casa produttrice di grossi fuoristrada che fa capo a General Motors.