Ford, una Mondeo di qualità «premium» In vendita da giugno

Berlina, 5 porte e wagon: arriva la gamma all’insegna del «kinetic design». Il presidente europeo Fleming: «È il modello tecnologicamente più avanzato che abbiamo realizzato»

da Porto Cervo (Sassari)

Dopo la presentazione al Salone di Ginevra, si avvicina per la nuova Ford Mondeo il momento del debutto, previsto per il 16 giugno. La casa dell'Ovale blu conta molto sulla terza generazione di questo modello che dal lancio nel 1993 è stato venduto in 3,6 milioni di unità in Europa, di cui 235mila nel nostro Paese.
Costruita in tre tipi di carrozzeria (berlina a 4 porte, 5 porte e wagon) nella fabbrica belga di Genk da cui escono anche le monovolume S-Max e Galaxy, la nuova Mondeo «è l’auto tecnologicamente più avanzata che abbiamo mai realizzato», sottolinea John Fleming, numero uno di Ford Europa. Per andare alla conquista di nuovi e più esigenti clienti e strapparli ai costruttori tedeschi che dominano il mercato delle auto medio-grandi, Ford punta a offrire livelli di equipaggiamento e qualità «premium», nonché uno stile che la differenzia decisamente da tutti gli altri prodotti. «Con il “kinetic design”, cioè l'espressione del concetto di energia in movimento, Mondeo vuole colpire al primo sguardo e creare un legame emotivo con il pubblico», spiega Massimo Pasanisi, presidente di Ford Italia. Il risultato è un’auto dalle forme scolpite e dalla silhouette molto più aggressiva rispetto al vecchio modello. Il frontale è caratterizzato dalla griglia inferiore a forma di trapezio rovesciato, dal cofano motore imponente e dai grandi fari intagliati tra paraurti e fiancate. Molto pronunciati i passaruota anteriori e posteriori, mentre la linea di cintura corre alta e leggermente all’insù. Ampi angoli di apertura delle portiere facilitano l’accesso, dove la migliorata qualità dei materiali e dell’assemblaggio si toccano con mano. Degno di nota, in particolare, l’ampio utilizzo per i rivestimenti di plastiche morbide al tocco. Il vano di carico ha la consistente capacità di 535 litri sulla classica versione berlina che salgono fino a un massimo di 1.745 con i soli sedili anteriori in posizione sulla wagon. Le doti dinamiche e il comfort di marcia, cioè i tradizionali punti di forza della Mondeo insieme con il buon rapporto qualità-prezzo, sono state ulteriormente migliorate con l’allargamento delle carreggiate e un’ulteriore evoluzione delle raffinate sospensioni multi-link.
A ciò si aggiunge l’adozione delle più avanzate tecnologie di assistenza al guidatore: dall’accesso senza chiave all’avviamento a pulsante, dal sistema «Easy Fuel» che elimina il rischio di fare rifornimento con il carburante sbagliato al display Hmi con comandi al volante. La gamma prevede quattro motori a benzina, con potenze comprese tra 123 i cavalli del 4 cilindri 1.6 e i 220 del 5 cilindri al top di gamma, più i turbodiesel TDCi 1.8 da 125 cavalli e 2.0 nelle varianti da 143 cavalli con cambio manuale e 130 con quello automatico a 6 rapporti.
Il listino parte dai 21.450 euro richiesti per la Mondeo benzina nell’allestimento base (7 Airbag, Esp e clima bi-zona) e da 24.450 per le versioni Diesel.
Le più accessoriate (la sportiveggiante Titanium e la classica Ghia) costano mille euro in più. Altri 750 euro bisogna sborsare per avere la wagon, mentre la 5 porte viene offerta allo stesso prezzo della berlina a 4 porte.