Ford pronta a rilevare il marchio Rover

Colloqui strategici con General Motors

da Milano

Ford vuole esercitare il diritto d'acquisto del marchio Rover, controllato dalla Bmw. Lo ha reso noto un portavoce della divisione auto di lusso del gruppo Usa, Premier Automotive Group, precisando che «è nell'interesse di Land Rover possedere anche il brand Rover. Lo stiamo rilevando - ha aggiunto - e non pensiamo di venderlo perchè crediamo sia per noi un importante asset». Nella Premier Automotive Group sono concentrati i marchi dell'alta gamma di Ford, che comprende Jaguar, Volvo e Aston Martin. La casa di Dearborn ha rilevato la Land Rover nel 2000 con la possibilità di esercitare i diritti d'acquisto del marchio Rover che Bmw, appena lo scorso mese, ha detto di aver ceduto a un partner non citato ma identificato con la Saic, la compagnia automobilistica del paese asiatico che si è aggiudicata i diritti su due modelli Rover, rilevati dal fallimento della britannica Mg Rover.
Intanto ieri a Wall strett è stata un’altra giornata pesante per Ford: i titoli del secondo produttore Usa sono stati negativi per l’intera giornata proseguendo la striscia della scorsa settimana dopo la diffusione delle modifiche al piano di ristrutturazione. Sempre ieri è emersa l'indiscrezione secondo cui in luglio Ford e Gm hanno avuto colloqui per studiare la possibilità di un merger o di un'alleanza strategica.
Secondo fonti attendibili, al momento, però, Ford e Gm «non hanno colloqui in corso» e risultano comunque «esili» le possibilità di sviluppi futuri.