Per Ford ritorno all’utile nel 2008 Secondo i vertici il peggio è passato

Nessun rinvio, Ford tornerà nel 2008. È il capo delle attività americane del colosso Usa, Mark Fields, a smentire le indiscrezioni di stampa secondo cui il gruppo non avrebbe centrato gli obiettivi reddituali e gestionali a causa del caro-carburante che pesa sulle vendite. Fields ha assicurato che la società «è sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi. L’impegno è quello già noto del ritorno all’utile nel 2008 e resta fermamente questo». Il 2005 si è chiuso in perdita per Ford, con un crollo delle vendite sotto i colpi della concorrenza dei giapponesi e degli elevati prezzi dei carburanti che colpiscono i modelli di punta in portafoglio, cioè i fuoristrada sportivi di grossa cilindrata.