Ford Transit, soluzioni per tutte le necessità E si è sempre connessi

Robustezza, affidabilità, funzionalità ed efficienza: sono i quattro pilastri su cui poggia l'evoluzione di Ford Transit, i valori che lo accompagnano da oltre 50 anni con oltre 7 milioni di unità prodotte e vendute in ogni angolo del pianeta. «Il Transit mantiene alto il suo nome e stabilisce ancora una volta un nuovo punto di riferimento nella categoria: taglia i costi, aumenta la capacità di carico e integra nuove tecnologie», ha dichiarato Paul Randle, direttore veicoli commerciali globali di Ford Europa. Anticipatore della strategia globale One Ford grazie alla sua diffusione mondiale, il nuovo Transit si presenta con un disegno che discende dal Kinetic Design declinato nel linguaggio dei veicoli commerciali di grandi dimensioni, un'operazione non facile che ha portato a linee muscolose ma snelle, e a una cura dell'estetica identica a quella riservata alle autovetture. L'abitacolo è considerevolmente più comodo, silenzioso, elegante e ampio rispetto alla serie precedente, con più spazio a disposizione per le spalle e per il capo e una migliore visibilità.
Cresce il comfort della postazione di guida che, su un veicolo commerciale, è anche una postazione di lavoro che sul nuovo Transit è dotata del sistema di connettività e comandi vocali avanzati Ford Sync con Emergency Assistance: in caso di incidente, telefona automaticamente al 112 e segnala all'operatore la posizione del veicolo; ma c'è di più, perché nella seconda metà dell'anno al Sync sarà aggiunta anche la funzione AppLink per il controllo vocale delle più diffuse app per smartphone e tablet.
Nella dotazione di sicurezza e di comfort non ci sono più distinzioni tra commerciali e autovetture, lo conferma quella del nuovo Transit che include: cruise control adattivo con Forward Alert, monitoraggio della segnaletica stradale orizzontale, telecamera posteriore con assistenza al posizionamento del traino, controllo della stabilità in curva, controllo del carico e della stabilità del rimorchio. Anche l'innovativa tecnologia a Led trova il suo impiego nell'illuminazione del vano di carico.
La nuova piattaforma su cui è costruito, conferisce al Transit la migliore guidabilità della categoria, con dinamiche e precisione di guida simili a quelle delle auto, oltre alla massima agilità anche nel traffico urbano. Sono 450 le varianti di Ford Transit che è possibile realizzare. A formare questa gigantesca gamma ci sono sei versioni: Van, Van doppia cabina, Combi, Chassis cabina singola/doppia e Bus.
Sono cinque le lunghezze (fra Van e Chassis) e due le lunghezze combinabili. Ancora cinque le classi di portata che vanno da 2,9 a 4,7 tonnellate, mentre per la trasmissione si può scegliere fra trazione anteriore, ruote motrici posteriori o trazione integrale.
In media, a parità di modello, il volume di carico è stato incrementato del 10% rispetto alla serie precedente. Alla base della gamma motori c'è il propulsore 2.2 Tdci declinato in tre diverse potenze: 100, 125 e 155 cv, tutti abbinati a cambio manuale a sei marce. I Transit equipaggiati di motori a tecnologia Econetic - come il 125 cv - garantiscono la migliore efficienza della categoria con consumi che arrivano a 6,4 litri/100 chilometri con un'emissione di 169 grammi/km di CO2.
I costi di esercizio scendono, intanto, non solo grazie a questi consumi, ma anche per effetto dei lunghi intervalli di manutenzione - 2 anni o 50mila chilometri fra i tagliandi - e alla riduzione dei tempi necessari per eseguirla.